Miuccia: una di noi!

Pubblicato da: Vivo Vintage Categoria: Le icone

Ehhh ragazze... noi donne, si sa, siamo divise in due categorie: le "no grazie sono sazia" e quelle che hanno la fame chimica le due settimane precedenti al ciclo e le due successive pure.

Ecco, secondo me, Miuccia Prada fa parte del secondo gruppo!
Ma sì, perché se nasci a Milano e ti chiami Maria Bianchi e non hai proprio proprio quel profilo che definiremmo alla francese e per trastullarti studi da mimo ma poi pensi che magari è meglio darti alla politica e poi no forse meglio la moda ma mi interessa anche l'arte e non disdegno l'architettura... allora SEI UNA DI NOI!
Un po' Bridget (Jones) e un po' Marylin (Monroe ma pure Manson), un po' diva e un po' barbona (sempre con stile), un po' femminista e un po' per sempre fedele (all'immancabile Patrizio Bertelli)... insomma una Donna! Eternamente indecisa forse ma un sacco figa.
Ben vengano, quindi, i fuori tema se servono a dare vita a vere e proprie opere d'arte (i negozi di New York, Tokyo e Los Angeles sono stati creati in collaborazione con archistar del calibro di Rem Koolhaas) sparse qua e là per il mondo eppure così orgogliosamente Made in Italy, made in Prada, made in Miuccia.
E allora grazie Maria-Miu Miu per aver contribuito a farci sognare, per averci dato la speranza di poter essere anche noi un giorno nella lista delle sciure più ricche e potenti del mondo (modaiolo e non), per averci dato la possibilità di sentirci yeah con uno zainetto in nylon nero (esposto al MoMa di New York tra i pezzi che hanno fatto la storia del design), per aver creato le seconde linee che ci fanno sentire yeah salvaguardando parte dei risparmi, per esserti presentata a qualche serata - di quelle importanti - con il tuppo di Nonna Granny, per l'aver preferito le tracce dei sorrisi alle creme alla bava di lumaca, per esserti lasciata andare a qualche scenata di gelosia in pubblico (si narra la leggenda che secondo i fortunati spettatori il vero "Immortale" non sia Ciruzzo ma Patrizio), per sfoggiare con orgoglio quel profilo che rimane tra i più fascinosi, colti, lungimiranti e umani del mondo (modaiolo e non).

Superiore