BIONDA COME ...?
Secondo la scrittrice ungherese Agota Kristoff "non serve a niente essere intelligenti. Sarebbe meglio essere biondi e belli".
In effetti lo penso anch'io ma, se oltre a Blonde, sei pure Smart: o sei un Alieno, o sei ME, o sei Donatella Versace!
Nata 2volte33 anni fa, fiore del 2 maggio di Reggio Calabria; sorella di Santo, di Tina (morta piccina) ma - soprattutto - di Giovanni Maria: passato alla storia come Gianni e di cui lei è stata Musa/Cavia da sempre e per sempre.
Ossigenata per capriccio di Gianni in onore della Rettore a soli 11 anni, costretta ad indossare tacchi vertiginosi (costretta lo dico io ma chi conosce i sanpietrini meridionali mi è testimone e potrà darmi ragione!) per il gusto, forse, di poter ricreare, per/con e grazie a lei, il sogno di vestire le Donne e non solo: di abbellirle, impreziosirle, celebrarle, adorarle... e renderle Invincibili!
Così come ha fatto con Donatella insomma, che di decolorazioni e stiletti non ne ha ancora abbastanza e, anzi, li trova pure comodi!
Potremmo forse dire che la più grande e riuscita creazione di Gianni è stata la sorella e sarebbe vero ma non del tutto corretto.
La vera creatrice di Donatella è e sarà sempre ESSA STESSA.
Dietro le quinte per scelta finché la vita non le ha aperto il sipario con la forza e Donatella, che quel palco aveva contribuito a crearlo ma che era convinta di non voler calcare, ha ricacciato indietro le lacrime e ha continuato a mandare in scena lo spettacolo VERSACE che era stato così grandioso da rischiare di cadere insieme al suo Imperatore.
Nessuno ci avrebbe scommesso e invece Wonder Dona ha salvato la Medusa e continua a tenerla in vita. Bella, opulenta, splendente!
Ci vuole personalità per essere la sorella, la spalla, la coscienza, l'amica, la socia di un genio abituato ad essere Il fuoriclasse.
Ci è voluto coraggio a non mollare, a non nascondersi dietro un "tanto Io non sono Lui e non ce la faccio!"
Ci vuole carisma per essere il volto del proprio Brand e, quel volto iconico, prestarlo agli altri!
Come fatto per il competitor e amico Riccardo Tisci in occasione della stagione Autunno-Inverno 2015/2016 di Givenchy.
Ci è voluta forza per liberarsi della dipendenza dalla cocaina, per vendere parte dell'Azienda (che è anche Ricordo e Famiglia) e rimanerne a capo tutelandone e garantendone l'identità.
Ci vuole umiltà per vestire Jennifer Lopez del Jungle Dress scatenando talmente tante ricerche online da dar vita a Google Immagini e continuare a trarre ispirazione da Instagram, dai giovani e dai comuni mortali.
Come si fa a non amarti Donatella?
Anzi, come fanno a non amarci???
Agota hai capito? Si può essere belle, bionde e pure intelligenti! E a Settembre compio 30 anni e chi lo sa che Elton John e Lady Gaga non pensino di dare un concerto privato anche per me!
Vi tengo aggiornate Vintagine! Intanto voi scriveteci al 346 7350973 per vendere le vostre borse di lusso che non usate più e visitate il sito www.vivovintage.com per acquistare la vostra prossima Borsa dei Sogni!   
agosto 23, 2021 — Vivo Vintage Admin